domenica 1 maggio 2011

l'ingranaggio

 

lavoro lavoro 1  workaholic_Chaplin

Il diritto a. Il diritto. Diritto. In senso figurato, aggettivo - onesto/giusto. In senso figurato, avverbio - in modo diritto. Sostantivo maschile - complesso di norme che regolano i rapporti sociali con carattere di obbligatorietà; scienza che ha per oggetto di studio tali norme. Sostantivo maschile - facoltà, tutelata dalla legge, di esigere da altri qualcosa; compenso dovuto a privati o enti, in corrispettivo di determinate prestazioni. Sostantivo maschile - facoltà o pretesa in genere, giustificata spesso da norme morali, consuetudini. Aggettivo - che procede secondo una linea retta che non piega da nessuna parte. Il diritto al lavoro. Qualcosa che proceda lungo una linea retta, che non piega da nessuna parte, sotto lo sguardo attento della norma, giuridica e morale, da cui tornare a casa salvi la sera, da cui sentirsi migliorati, presi in carico, salvaguardati. Qualcosa che sia tanto umano da fare spavento. Così umano da somigliare alla corsa del sangue nelle vene. Come a dire dignità, talento, coraggio. Il coraggio di rischiare non quello di lasciarsi ammazzare. Qualcosa che non sia abuso ma uso, delle forze, delle energie, delle risorse. Qualcosa che sia iniziativa e prestazione, non giogo o svilimento. I significati di Diritto contengono tutto. Basta guardare bene. Il significato di lavoro è accezione di civiltà. Dovrebbe esserlo. Basterebbe guardare bene. Fra le righe di certa storia, di certo personale affanno, di quel fare parte di un tutto che così spesso muta in circolo vizioso. Qualcosa che dia un senso, concreto e tangibile, alle aspirazioni e al compimento del dovere. Il dovere di essere buoni cittadini, buoni genitori, figli autonomi, persone oneste, vive. Il dovere alla realizzazione, compiuta attraverso mezzi leciti, che elevi socialmente e spiritualmente. Non servi del denaro. Non servi della gleba. Ma persone che hanno un diritto, il diritto di esserci,  di essere parte integrante, degna, libera. Qualcosa che non storpi il senso della piramide, 'ché la colma crolla se le basi non sono solide. La colla dovrebbe essere il rispetto, per le singole capacità, per le dignità prestate alla realizzazione, per il tempo prestato alla fatica e risparmiato al niente. Ma probabilmente io non ci capisco un'acca. È tutto molto più complicato di così. Già. Ufficio complicazione cose semplici. Questo pare essere la modernità. E via andare. Come seduti su quell'ingranaggio, noi che si dovrebbe esserlo, l'ingranaggio. Buon primo maggio. Punto e a capo.

Nessun commento:

Posta un commento