venerdì 6 maggio 2011

Wristcutters: A Love Story

 

Guardatelo!

Cicatrici. Dentro e fuori. E se ti sei ammazzato tagliandoti i polsi, son cicatrici che fanno storia. Rabbrividire? No, non c'è da rabbrividire. Piuttosto c'è da mettere un momentino via qualsiasi aspettativa e lasciarsi guidare lungo il binario su cui scorre la macchina da presa. E a permetterglielo, questo piccolissimo film, a starlo a sentire, ti racconta una storia che ha un capo e una coda anche se dal corpo diresti proprio il contrario. In questa storia i protagonisti sono legati tutti da una stessa sorte: sono tutti morti, si sono tutti suicidati, e vivono la loro morte (vita?) in un aldilà che è un aldiquà. Le loro vite (morti?) si intrecciano e scorrono, si siedono e respirano. Si abbracciano, anche. Le loro giornate sono fatte di luoghi, ricerche, pranzi, abitudini, viaggi, labbra, diari, birra, sigarette, miracoli, quei miracoli che accadono solo se non te ne frega niente, se non ci stai troppo a pensare. Le loro storie: storie di persone morte (vive?) che sanno esattamente dove stavano andando e dove ci sarebbe da tornare; storie d'amicizia, quella vera, quella di pancia, quella che poi magari ti cambia la vita (morte?). [e poi c'è Tom Waits. per dire.]

Wristcutters - Una storia d'amore 2

Wristcutters - Una storia d'amore 3

Wristcutters - Una storia d'amore 4

Wristcutters - Una storia d'amore 5 Wristcutters: A Love Story

Un film di Goran Dukic con Patrick Fugit, Shea Whigham, Shannyn Sossamon, Tom Waits, Will Arnett, Leslie Bibb, John Hawkes, Mark Boone Junior, Sarah Roemer. USA, 2006

 

 

 

 

Nessun commento:

Posta un commento