sabato 26 novembre 2011

weird?

 

Qual è il confine tra l'essere bizzarri e il finire idioti? Eccoci, questo il punto. Perché a furia di ostinarsi al disallineamento, a quell'essere diversi con la D maiuscola, si perde di vista la sostanza dell'essere qualcosa, qualcosa che sappia di buono, che abbia un buon odore, che sia riconoscibile come lo sono le fragole mature e un bel tramonto. Insomma, a furia di fare quelli che a me la mediocrità mi fa una pippa, io mi farcisco i giorni di vita che se no mi si annoia la vertebra, stare fermi è da babbioni, il riposo ammacca, meglio tutto e male che qualchecosa e basta, io non parlo politichese, ecco in quanto a leggere leggo poco si finisce con l'essere peggio. Di cosa? Peggio e basta. Peggio e punto. Si finisce per criticare il piedistallo e poi viverci sopra in costante bilico, sputacchiando sentenze a destra e a manca, ritenendosi impeccabili con tutte 'ste prime pietre da sganciare in mano. Si finisce con il parlare le parole degli altri, convinti che poiché, per esempio, amiamo quelle canzoni siamo quelle canzoni. Ennò. Non è propriamente così che funziona. No no. Se hai imparato a memoria tutto lo scibile umano che tratta d'amore non significa che tu abbia imparato ad amare.

post scriptum:

Vorrei incontrare più persone orgogliose dei propri anni, dei propri talenti, persone capaci di essere se stesse in modo un pochino più onesto. Vorrei incontrare più persone adulte, coscienti del fatto che essere adulti non significa essere dei vecchi rincoglioniti e che restare bambini non significa necessariamente avere costantemente sedici anni (e magari, su tutto, portati pure male).

post scriptum (2):

Non c'è molto da capire. Non ci si affanni. È solo un blog. Tocca farsene una ragione. Io, intanto, vado a fare il ragù.

IMG_2760

Se guardi il mondo e ci vedi solo la tua faccia Ti perdi il mondo

Technorati Tag:

2 commenti:

  1. Sarà solamente un blog, ma le parole che scrivi sono davvero belle, complimenti! E buona giornata!!!

    RispondiElimina
  2. :)
    buonissime giornate, oserei! (sperem)

    RispondiElimina