Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Andare Dove Come Quando #novantotto #7aprile2020

Alzo le mani. Davanti al panico, proprio e improprio, alzo le mani. Sono disarmata, a mani alzate. Alzo le mani e chiedo venia. Per la consapevolezza e il disincanto e le gocce per dormire. Per l'empatia, quella che nessuno l'aveva chiesta. Per le conte, le graduatorie, il pudore spudorato del sorriso nonostante tutto. Alzo le mani e guardo in faccia l'assassino. Non sparerà, non è quello che intende fare, non ancora. Mi punta un dito e mira alla gola. E io alzo le mani. E chiedo venia. Per i silenzi presi e non restituiti. Per le maschere. Per i fastidi e quella voglia di scardinare i ruoli, tutti, uno alla volta, pedissequamente, senza pietà. Per la voce alta, che si alza per colpa del fiato, che deve prenderne, non ha altro modo. Alzo le mani, mi arrendo, dico la verità, la mia, come posso, come viene, 'ché niente sarà più uguale e di questo sono grata, molto invece resterà intatto e questo mi fa paura. Ho paura della distanza, che possa diventare abitudine. Ho paur…

Ultimi post

Dopo cosa? Dopo #novantatrè #2aprile2020

Dopo quando? Dopo #settantanove #19marzo2020

Volevo e voglio e vorrei #trecentoventidue #18novembre2019

E SE .. #centotrentatre #13maggio2019

G. #quarantatré #12febbraio2019

Chissà #sei #6gennaio2019

Mi manca Giorgio Gaber #centottantanove #8luglio2018

però c'è un però #centocinquantaquattro #2018

la casa di sassi #centododici #2018

per dire #settantotto #2018