martedì 29 maggio 2012

'nuit (3)

 

Buonanotte.
Ai passi lasciati sull'asfalto, nero e lucido di desideri. Alla sera e alle sue punture di responsabilità. Alla paura di non farcela e all'ottimismo altrui che ti accarezza la schiena. Al bisogno di un abbraccio e a quell'abbraccio quando arriva. All'acqua bevuta d'un fiato, acqua limpida, calda, a tua completa disposizione. Ai piedi nudi e ai gradini che danno sul giardino. Ad una visione altra delle stesse medesime cose. Ai racconti raccontati per non tacere. Al silenzio quando sa aspettare. Ai sorrisi e ai denti stretti e alle domande inopportune. Alle Gelaterie Sconsacrate e al rossore di saperle casa. A certe case di cui sei ospite eppure c'è il tuo odore. All'angolo fra il collo e la spalla. A questa una qui, fatta di secondi lentissimi e minuti affamati.
Buonanotte.
Credevo sarebbe stato un incubo, invece sarà riposo.


5 commenti:

  1. sei una persona intelligente e sensibile, si sente..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu sei un incontro meraviglioso :)

      Elimina
    2. ;) grazie - ogni tanto visito la tua pagina FB - è un incrocio di blog fantastici - sono sempre a caccia di blog così, mi piace quando la gente si racconta in modo autentico.

      Elimina
    3. Grazie a te, occhio attento e gentile :-)

      Elimina